Gen 062006
 

Uso Windows® XP™ sui miei PC un paio di volte al mese al massimo, di solito per giocarci sopra con qualche videogame risalente alla preistoria, e mi collego a Internet quasi esclusivamente per scaricare aggiornamenti software per antivirus e antispyware, patch per il sistema operativo, eccetera. Una volta terminati quelli di regola disconnetto a scanso di equivoci il modem per il resto della sessione. Tecnicamente la scatoletta sarebbe un router ADSL, ma io la chiamo modem lo stesso.

Sapevo di essere pigro: nonostante qualche timido sforzo iniziale mi sono arreso alle prime difficoltà e ho finito per non togliere dal mio account personale i privilegi di amministratore, cosa che sotto UNIX™ e Linux mi farebbe inorridire. Del resto Windows® non l’ho installato io, non ho nessunissima voglia di reinstallarlo e con la configurazione attuale se tolgo i suddetti privilegi non funziona quasi piú nulla. Per cui, ho pensato, chi se ne frega.

Per il fatto del modem sconnesso pensavo anche di essere paranoico, epperò le notizie delle ultime due settimane (per esempio qui, qui, qui e soprattutto qui) mostrano che ero solo prudente.

La presenza di questa falla nella sicurezza dipende da una scelta tecnica errata fatta durante lo sviluppo di Windows 3.0, sul finire degli anni ’80. Chissà quali altre meraviglie e mostruosità si nasconderanno nelle convolute e contorte viscere del Leviatano?

 Posted by at 01:25  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.