Mar 202006
 

Avevo citato un certo incasinamento nella mia vita, elenco in ordine inverso di gravità:

  • Alla fine di febbraio, ma l’estratto conto mi è giunto per e-mail solo il nove marzo, è stata clonata la carta di credito del mio C/C italiano, quella che non ho mai usato online, bensí solo in quattro tra negozi, ristoranti e ospedali di Milano;
  • No comment ché giustamente a noi dipendenti è stato imposto il silenzio stampa, chi mi conosce fin dai tempi di Como sa bene come io non sia nuovo a simili exploit in favore della Giustizia e della Libertà universali. A ogni modo la notizia non è trapelata da noi, ci tengo a dire;
  • Il terzo e, temo, piú grave, ve lo dico un’altra volta, ché questo non è proprio il momento adatto.
 Posted by at 20:33  Tagged with:

  7 Responses to “Casini vari”

  1. Caspita che sfortuna, mi dispiace.

    visto che hai citato Como non potevo non commentare.

    🙂

    CIAO!!!

  2. Beh, di sfortuna si può parlare solo per il primo punto.

  3. fb, resisti! Dovesse proprio mettersi male, manda un’email: noi bolognesi siamo maestri nel mettere pezze inimmaginabili alle situazioni più disperate (vedi elezione di Cofferati a sindaco, per dire).

  4. Non vedo come la situazione possa precipitare ulteriormente, speriamo almeno che il paracadute si apra.

    Probabilmente non si capisce da quanto ho scritto, ma io sono serenissimo, neh. È solo il punto tre che mi preoccupa un poco (ma neanche tanto), e però dovrete tenervi il mistero ancora per una decina di giorni almeno (tempi tecnici).

  5. Ah, dimenticavo. Sulla TSI ci hanno definiti “nove quadri”. Ah ah.

    Sempre meglio del due di picche.

  6. France’,

    per il primo punto: non sei l’unico, un mio caro amico ha avuto la medesima VISA-sorpresa; mal comune…

    per il secondo punto: io “li'” ci sono stato ed ho vissuto anche amare esperienze. A guardare i fatti, pero’, forse mi hanno messo alla porta prima che ne accadessero di peggiori.

    per il terzo punto: nella mia ignoranza, sia assoluta, il che non è una novità per nessuno, che a riguardo dell’argomento specifico di incasinamento della tua vita, accetta ugualmente un sincero incoraggiamento: tieni duro.

    Ciao,

    C.P.

    (anche noto come compagno di viaggio fino a 5 Vie)

  7. Eh Clau.Palm., dannate le tue iniziali ambigue e il tuo percorso autopostale identico a quello di qualcun altro, per poco non mi hai causato un infarto. La VISA non è un problema per nulla, se mai mi ha distolto e distratto da più gravi pensieri.

    Il terzo punto è un segreto che, contrariamente alla VISA, potrei anche tranquillamente portarmi nella tomba, chiunque non sia io ne sa zero (o zero virgola zero uno, se ha per caso colto alcuni minimi particolari). Sotto questo rispetto siete tutti uguali.

Sorry, the comment form is closed at this time.