Apr 282006
 

Dieci minuti di TV cinese (via sopcast per Linux) sono sufficienti a sfatare un numero enorme di pregiudizi. La quantità di pubblicità trasmessa, per esempio, è davvero impressionante.

Non ho ancora capito se, in ambito calcistico, “kung fu” significhi “attacco” piuttosto che “mischia sotto porta”, ma per il momento si tratta delle sole parole che mi è capitato di cogliere.

N.B. mentre stigmatizzo la censura politica operata dal governo cinese nei confronti di Internet la trovo in certa misura meno riprovevole dell’analoga censura di stampo economico-moralista operata dai Monopoli di Stato italiani.

 Posted by at 14:40  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.