Mag 282006
 

Questa qui sotto è la canzone che mi viene invariabilmente in mente durante i lunghi voli intercontinentali, e che canticchio mentalmente mentre l’aereo sorvola placidamente gli oceani, o la Siberia o le pianure della Cina.

Il brano ha un andamento tranquillo e sognante, parrebbe quindi particolarmente adatto a un volo senza scosse, sereno e spensierato. Il guaio è che so benissimo che pressoché tutti i dirigibili menzionati per nome nel testo sono andati distrutti nel corso di qualche terribile incidente, fatto inquietante che si annida in agguato in un angolino riposto della mia mente.

Comunque sia, si tratta anche e soprattutto di uno dei brani piú belli della mia vasta collezione.


Valley Of The Morning Sun

Kendra Smith

In the valley of the morning sun,
Midday sun, evening sun - Oh yeah
In a lighter than air machine,
Aereon, Queen of the Skies

We are flying lighter than air
We are flying without a worry or a care

Gliding high under silver moon
Over polar snow, under midnight sun
Viktoria Luise, Sachsen, Santos-Dumont
City of Milan,
Captain get your jacket on

We are flying lighter than air
We are flying without a worry or a care

Oh you flying machine,
Up she goes, come, Josephine!
Daughter of the Stars,
ZR-5, Graf Zeppelin

We are flying lighter than air
We are flying without a worry or a care

In the valley of the morning sun,
All is lost, all is one
Consider Sir Richard Francis Burton
Captain get your jacket on

 Posted by at 21:46  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.