Ott 052006
 

Come alienarsi il proprio pubblico in dodici facili lezioni:

X-Ray Spex – Oh Bondage Up Yours/Identity

Liberatasi dell’ottima Lora Logic, Poly Styrene, futura seguace di Krishna, si esercita con i futuri Classix Nouveaux (meno Sal Solo). Ecco, misteriosamente, il mio preferito tra i gruppi punk inglesi della prima ora;

Adverts – Gary Gilmore’s Eyes

Massimo rispetto per TV Smith, ma trovo che qualche zoomata in piú su Gaye Advert non sarebbe stata poi fuori luogo;

Rezillos – Top Of The Pops

Il tizio dal cappellino azzurro e i pantaloni verdi che suonicchia la chitarra mentre Faye Fife monopolizza il palcoscenico, è John “Jo” Callis (per altro autore del brano), che un paio d’anni dopo diverrà socio di Philip Oakey e Ian Burden negli Human League di “Don’t You Want Me”;

Killjoys – At Night

Kevin Rowland da giovane, non ancora impegolato con lagne insopportabili alla “Come On Eileen”;

Only Ones – Another Girl, Another Planet

“Il” classico del punk / versante pop;

Buzzcocks – Breakdown

I Buzzcocks con Howard Devoto, in mute immagini d’epoca sonorizzate con la registrazione di “Breakdown” da Spiral Scratch;

Undertones – Teenage Kicks

Stessa mancanza di correlazione audio/video per Sheargal Farkey e i futuri That Petrol Emotion. Il brano preferito in assoluto dal rimpianto John Peel;

Siouxsie & The Banshees – Love In A Void

The Scream

Sex Pistols – Bodies

Fuck this and fuck that, fuck it all and fuck the fucking brat!

Vibrators – Automatic Lover

Uno dei gruppi piú solidi dell’ondata punk del ’77, senza troppi alti e/o bassi;

Clash – Spanish Bombs

I già immensi Clash, da London Calling in poi, evitano il ridicolo solo quando, come in questo caso, cadono quasi-ma-non-proprio-volontariamente nel ridicolo;

Damned – New Rose

The first will be the last, but not the least.

Disgraziatamente non ho trovato alcun video dei Subway Sect, altrimenti vi sareste beccati pure quelli…

  3 Responses to “Some people say little girls should be seen and not heard, but I say…”

  1. ottimo post per una domenica pomeriggio.

  2. Il tuo post mi ha stimolato la voglia di punk ’77 e mi ha portato su questo sito che mi sembra prodigo di informazioni:

    http://www.punk77.co.uk/index.htm

    Lo conoscevi?

    KRVZ

  3. Non lo conoscevo, ho sempre fatto riferimento a un venerabile sito finlandese:

    http://www.hiljaiset.sci.fi/punknet/

    (fB sloggato)

Sorry, the comment form is closed at this time.