Ott 282006
 

Per tutto il tempo (dal 1980 al 1991) in cui frequentai il dipartimento di fisica a Milano i bagni degli studenti furono sempre usati in comune e nessuno se ne lamentò mai, neppure ciellini e cielline dei tempi eroici, che pure di spirito combattivo ne avevano parecchio e non si preoccupavano certo di dimostrarlo. Nessuno si pose mai neppure il problema, che io sappia.

In tanto tempo non si è mai verificato il minimo incidente o equivoco, anche se a ripensarci oggi un’imboscata goliardica alla Brigliadori diciannovenne (o equivalente: strano a dirsi per un posto simile non c’era carenza di ragazze carine) l’avremmo anche potuta organizzare.

Anni dopo ci sono ripassato per caso e ho scoperto, da tanto di avvisi affissi sulle porte, che i bagni erano stati risegregati di recente, effetto della perversa ondata di moralità che ha colpito l’Italia nella seconda metà degli anni ’90, probabilmente.

Ed ecco perché, nonostante tutto, non voterò mai a destra.

 Posted by at 23:20  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.