Nov 292007
 

…una versione di Matilda Mother con ancora parte del testo che Syd Barrett aveva tratto pari pari da tre poesie di Hilaire Belloc è stata pubblicata qui. Un po’ poco per valere l’acquisto, sebbene il mix mono di “The Piper” sia considerato superiore a quello stereo che mi ritrovo in casa.

Le poesie di Belloc, tanto ridicole quanto terrificanti come si addice a un autore cattolico, sono “Jim”,
“Henry King” e, per l’appunto, “Matilda”.

 Posted by at 18:35  Tagged with:

  4 Responses to “Nel frattempo…”

  1. passo dai pink floyd agli uriah heep, approdo poi ai soft machine, così, tanto per ascoltare. ma poi penso che son passati, degli anni.

  2. Sí, ne sono passati, ma ascoltare C.P.E. Bach, Cannabich, Von Ordonez, Hoffman, Ditters Von Dittersdorf, J.C. Bach, Vanhal, Kraus e Mozart aiuta a rimettere il tutto in una certa prospettiva.

  3. Gentile FB, cvcbcn ugugu jkykz xvgfxrxr bcbcghyt cbcbc nbnbn mnmnm vbvbvbvbv. Sono stato chiaro? Come? Non ha capito? Questione di livelli linguistici e di neologismi.

    Passeggiere

  4. Gentilissimo Passeggiere, se non ha il senso dell’umorismo e le e’ completamente sfuggita la battuta di letturalenta la colpa non e’ mia.

    (fB sloggato)

Sorry, the comment form is closed at this time.