Mar 132008
 

Nella mia vecchia rassegna di video punk inglesi avevo colpevolmente tralasciato i Ruts, autori di “The Crack”, uno dei migliori 33 giri rock di tutti i tempi.

Il punk con venature reggae dei Ruts è migliore di quello dei Police in misura inversamente proporzionale, ahimé, al successo commerciale dei due gruppi, ma nei Ruts (non mi saprei spiegare la cosa altrimenti) non militavano il figlio di un noto agente della CIA, il fratello di un importante manager discografico e il marito di una nota cantante progressive (con le teorie cospiratorie dovrei essere a posto, ci si stupisce che non sia anche il padre adottivo del figlio di Berlusconi).

Duramente colpito dalla prematura scomparsa del leader Malcolm Owen, il gruppo, nonostante un paio di opere non disprezzabili, non riuscí mai a riprendersi del tutto.

Qui, in un video ripreso pochi mesi prima della scomparsa di Malcolm Owen, i Ruts si producono in una versione del loro primo singolo In A Rut.

E come bonus Jah War & Babylon’s Burning.

Sorry, the comment form is closed at this time.