Mar 212008
 

In seguito a certi ridicoli avvenimenti capita di imbattersi in un interessante blog, leggerne una buona parte, e non rendersi minimamente conto che il titolare è una vecchia conoscenza (nonché [Inside Joke Alert] membro del comitato centrale e mio predecessore alla guida del partito.)

E sí che gli indizi c’erano tutti (per esempio nome e cognome), anche se andavo di fretta. L’età avanza.

 Posted by at 09:43  Tagged with:

  3 Responses to “Povero me”

  1. L’ eta’ avanza per tutti, io ci ho messo qualche giorno a trovare un (evidentissimo) link rivelatore sul tuo blog. E dire che la mia superiore intelligenza mi aveva subito fatto sospettare la tua vera identita’, partendo da pur infimi indizi…

  2. Ma adesso che hai un blog di inaspettato successo ti metterai a scrivere un libro?

    Io (sono un ribelle) ho recentemente violato la regola autoimposta che prescriveva di non acquistare libri scritti da autori di blog, gettandomi bramosamente sul pamphlet anti-stringhe di Peter Woit; ben scritto, tra l’altro: mi piacerebbe che avesse ragione perché la teoria delle stringhe non mi è mai piaciuta (non è un buon motivo, ma i buoni motivi si trovano sempre e solo a posteriori).

  3. Non ci penso neanche, gia’ un paio di post a settimana sono una fatica…

    Se hai dato un occhio a anobii avrai visto che sto leggendo l’analogo libro di Lee Smolin.

    Interessante, e concordo, una teoria fisica senza predizioni somiglia troppo a un religione. La rivalutero’ quando sara’ meno di moda.

Sorry, the comment form is closed at this time.