Mar 102013
 

Quando inizia l’anno 1979 Ignazio da Dóvero è un ventottenne obeso, impacciato, con difficoltà di parola e forti problemi relazionali. Vive in un piccolo bilocale nell’hinterland a nord ovest di Milano con la madre vedova, che lo mantiene. Occasionalmente Ignazio si procura qualche lavoretto saltuario che gli permette di guadagnarsi il denaro necessario per acquistare i dischi di glam rock che tanto lo appassionano, in particolare quelli del suo idolo Jobriath che è quasi impossibile procurarsi dall’Italia. Continue reading »

Ferenc Odroszek – Dromedari da corsa asociali, sgarbati e inselvatichiti (parte prima)

 Post  Commenti disabilitati su Ferenc Odroszek – Dromedari da corsa asociali, sgarbati e inselvatichiti (parte prima)
Nov 102012
 
“Нелюдимый грубый одичавших гоночных дромадеры”

“Нелюдимый грубый одичавших гоночных дромадеры”

Tra i logosociali di ogni epoca e luogo Ferenc Odroszek occupa indisputabilmente il primo posto. Primo posto che è assai probabile occuperà ancora molto a lungo essendo ormai caduta in un oblio tanto immeritato quanto totale la logosocìa, scienza introspettiva che si occupa dello studio dello sviluppo e dell’applicazione di quei metodi con cui le società studiano le società che non si studiano da sé stesse. Continue reading »

Argenteria della Sorte

 Post  Commenti disabilitati su Argenteria della Sorte
Ott 312012
 

Nel vasto panorama della musica popolare internazionale si danno vari casi di artisti che rimasti ignoti in vita ottennero ironicamente il successo tanto invano sospirato soltanto dopo la propria morte. A costoro si contrappone il caso unico di Evangelista Torresani, vocalista del misconosciuto gruppo denominato “Argenteria della Sorte”, antesignano del progressive italiano, cui capitò di incidere il brano più noto soltanto pochi giorni dopo la propria tragica e prematura scomparsa. Ma procediamo per ordine.

Continue reading »

Veritas

 Post  Commenti disabilitati su Veritas
Set 232012
 

“Chi non si aspetta l’inaspettato — sostiene Luciano De Crescenzo simulando di citare Eraclito — non troverà la verità.”

Un mirabile esempio di quanto sopra ci è fornito dalle minute del convegno della Società della Piccola Lanterna (kleine Laterne Gesellshaft), tenutosi a Ingolstadt il 13 giugno 1785, avente come argomento proprio “la Verità”.

Continue reading »

Il compasso sociale di Ferenc Odroszek

 Post  Commenti disabilitati su Il compasso sociale di Ferenc Odroszek
Set 202012
 

Nel corso della sua prima pubblicazione “L’inutilità quale fondamento di una teoria della conoscenza”, tradotta in inglese dall’originale lingua ostiaca e pubblicata nel 1907 presso gli Annali Logosociali delle Isole Fær Øer, Ferenc Odroszek già introduce il lettore al classico esempio della bicicletta per pesci, divenuto poi proverbiale; l’opera risulta tuttavia dispersiva e nel prosieguo si perde in una minuziosa descrizione della progettazione, costruzione e  metodologia operativa delle macchine affettatrici, con particolare riguardo al salame cotto tradizionale di Moncalvo per cui il giovane Odroszek nutriva una vera e propria ammirazione al limite della venerazione mistico-religiosa, ammirazione che non lo lasciò mai nel corso della sua lunga e avventurosa vita.

Segue poi nell’ampia bibliografia dello studioso il notissimo articolo sulla vita dei dromedari da corsa inselvatichiti [“Unsociable Dromedary Racecamels gone Wild” in Review of Empiric Logosocialism, III, 2,  p.747 (1908) ristampa anastatica pubblicata nel 1997 presso Sperling & Kupfer], di cui non intendiamo occuparci in questa sede nonostante il costante e inestinguibile interesse del pubblico, giacché ci porterebbe a divagare lontani dal nostro principale argomento.

Continue reading »