Ott 172006
 

"Le donne immigrate musulmane non devono nascondere il loro volto dietro a un velo, se vogliono integrarsi davvero e essere parte del futuro dell’Italia."

Forse non ho capito bene, ma a me risulta, anche da esperienze personali, che il velo di cui si parla stia in genere sopra la testa e non scenda affatto a nascondere il volto.

Un po’ come (io sono anziano) usavano portare le donne delle mie parti (alto novarese, ora meglio noto come VCO) negli anni ’60, soprattutto per attendere la messa, ma non solo. O come le suore cattoliche fanno tutt’oggi. Lo si chiamasse ancora foulard forse ci capiremmo meglio.

Non che la veletta non esista, ma da queste parti non l’ho mai vista portare, almeno di recente.

Aggiornamento delle ore 19:56: precisazione fatta. Per il momento mi dichiaro soddisfatto (per quanto il Corrierone presenti una varietà di veli un po’ sbilanciata verso l’abbondante).

 Posted by at 18:37  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.