Gen 202008
 

…ma allora… se leggo bene tra le righe delle veline… hanno paura.

Update (13:40): comunque, “rispettate le opinioni altrui” è un giramento di frittata mica da ridere, considerato (letteralmente) il pulpito da cui viene la predica, non particolarmente noto per tolleranza e apertura mentale. Urge l’inaugurazione della categoria facce_come_culo. Resta da vedere come e in che modo le opinioni altrui non siano state rispettate, visto che il tizio in questione le sta proclamando ad alta voce, con squilli di tromba e risonanza su tutti i media, proprio nel momento in cui ipocritamente si lamenta di non averle potute esprimere.

O forse esiste il diritto di poter proclamare le proprie opinioni in pubblico da qualunque sede? Nel caso mi prenoto personalmente per inaugurare l’anno accademico alla Sapienza l’anno prossimo o, se la cosa non fosse possibile, gradirei almeno che, per par condicio, Richard Dawkins potesse fare un discorso dal balcone di piazza San Pietro. Dite che no? Come mai tolleranza, rispetto e diritto di esprimere le proprie opinioni valgono per il papa alla Sapienza e non per Richard Dawkins in Vaticano?

P.S. Richard Dawkins è una provocazione, ma sono disposto a compromessi. Che ne pensate del mago Otelma? O di Milingo? persona per le cui idee si è infatti dimostrata grande tolleranza…

 Posted by at 12:43  Tagged with:

Sorry, the comment form is closed at this time.