Mar 142008
 

I Joy Division, non lo si ricorda spesso, sono un altro gruppo new wave/post punk che deriva (anche) dal soul, sebbene se in questo caso si tratti del Northern Soul e non del Funk. In particolare “Interzone” riprende intenzionalmente il riff di “Keep On Keepin’ On” di Nolan F. Porter[1], brano che era nel repertorio di Stiff Kittens e Warsaw, diretti antecedenti dei J.D.

Sul Northern Soul ci vorrebbe tutta una serie di post a parte. Mentre il resto del mondo veniva travolto dal Philadelphia Soul prima e dalla Disco Music poi, il nord dell’Inghilterra, le discoteche di Manchester e Newcastle in particolare, si dedicò invece al revival dei classici “minori” (nello stile di) Stax e Motown, recuperando e rimettendo a nuovo i vecchi vinili che venivano utilizzati come imballaggio per le merci trasportate sulle navi provenienti dagli Stati Uniti. Questi dischi a volte erano davvero estremamente oscuri, di un 45 giri divenuto poi molto famoso, “Do I Love You” di Frank Wilson, sopravvivono in tutto due copie originali.


[1] Nolan Porter è anche il marito di Candy, sorella minore di Frank Zappa

[2] Uno dei miei brani Northern Soul preferiti è “Baby Please Come Back Home” di J.J. Barnes, pubblicato nel 1967, un altro è “No One Can Take Your Place” degli Inspirations.

  3 Responses to “Nolan F. Porter – Keep On Keepin’ On”

  1. Trovo bellissima anche la cover fattane dai RedSkins negli anni 80′.

    La connosci?

    http://it.wikipedia.org/wiki/The_Redskins

  2. Acc…mi scordo sempre di firmare i post.

    Cravizza aka KRVZ.

  3. No, i redskins mi mancano. Ringrazio per la segnalazione, che finisce in lista.

Sorry, the comment form is closed at this time.