Dic 112008
 

Per questo fecondo autore si dà solo l’imbarazzo della scelta.

Pietro Aretino - Sonetti Lussuriosi, Libro Primo, VII (1526)
Ove il mettrete voi? Ditel' di grazia, dietro o dinanzi? io vo' 'l sapere, perché farovi forse dispiacere se nel cul me lo caccio per disgrazia. - Madonna, no, perché la potta sazia il cazzo sì che v'ha poco piacere, ma quel che faccio, il fo per non parere un Frate Mariano, verbi gratia. Ma poi ch'il cazzo in cul tutto volete come vogliono savi, io sono contento che voi fate del mio ciò che volete. E pigliatelo con man, mettetel' dentro: che tanto utile al corpo sentirete, quanto che gli ammalati l'argomento. E io tal gaudio sento a sentire il mio cazzo in mano a voi, ch'io morirò, se ci fottiam, fra noi.

Sorry, the comment form is closed at this time.