Ott 122011
 

Questa mattina ho trovato un misterioso piccolo cono metallico sul lettore di tessere all’ingresso della stazione della metropolitana di piazzale Loreto; ho provato a sollevarlo, riuscendoci solo a fatica e constatando come fosse insolitamente pesante, al punto da lasciare in pochi attimi un visibile cerchio impresso sul palmo della mia mano. L’ho rimesso dove l’avevo trovato.

Da questo episodio posso trarre due deduzioni:

  • L’Orbis Tertius esiste veramente
  • I suoi membri sono del tutto privi di fantasia

Sorry, the comment form is closed at this time.