Ago 282014
 

John “Sean” Byrne – vocals, rhythm guitar
John “Mouse” Michalski – lead guitar
Roy Chaney – bass
Kenn Ellner – harmonica, tambourine
Craig Atkinson – drums

La più nota tra le canzoni garage, Lester Bangs, il re dei critici rock, le dedicò il suo articolo forse più noto (Psychotic Reactions and Carburetor Dung del 1971) che diede il titolo alla prima raccolta postuma dei suoi scritti e che contiene il primo utilizzo del termine “punk” per definire un genere musicale (il garage rock, noto anche come 60’s punk). In quegli anni la British Invasion impazzava quasi inconstrastata negli USA e anche i Count Five erano un gruppo ispirato ai britannici Yardbirds, ma in questo caso non si trattava di una semplice copia, tutt’altro.

Per approfondire il discorso sul garage si possono guardare quelli tra i video citati in questo mio vecchio articolo senza titolo che sono sopravvissuti al passare del tempo, interessanti anche i commenti.

Sorry, the comment form is closed at this time.